Untitled Document
   
i luoghi della memoria artisti
:: Home :: Scrivici ::  
:: Photo live

Lunedì, 16 settembre 2019  
22:05:24

Warning: include(D:\Inetpub\webs\rassegnalithosit\2002\inc\counter.php) [function.include]: failed to open stream: No such file or directory in D:\Inetpub\webs\rassegnalithosit\2002\inc\menu.php on line 219

Warning: include() [function.include]: Failed opening 'D:\Inetpub\webs\rassegnalithosit\2002\inc\counter.php' for inclusion (include_path='.;C:\PHPVersions\PHP52\includes') in D:\Inetpub\webs\rassegnalithosit\2002\inc\menu.php on line 219
 
Copyright 2000/2002 Associazione Folkstudio
All rights reserved 
CREDITS


> Stampa / News > Presentata ieri alla Provincia la terza edizione della rassegna lithos

Sabato 27 Luglio 2002 - Quotidiano Libertà
Stabilito un finanziamento di 25 mila euro, contro gli 80 mila previsti nel primo preventivo
Presentata ieri alla Provincia la terza edizione della rassegna "Lithos"
Siracusa - E' stata presentata ieri nel salone della Provincia, da Carlo Muratori, Direttore artistico della manifestazione, e dall'assessore alla cultura Corrado Magnetti, la terza edizione della rassegna Lithos, naturale prosecuzione dell'edizione dello scorso anno, che si snodava su distinti percorsi fisici, etnici e culturali(denominati la via del sale, dell'ulivo, del grano dell'arancio, del carrubo)sui quali, con la scoperta di luoghi assolutamente inediti ma di grande vocazione scenografica elevati al ruolo di"luoghi della musica",venne tessuto il pentagramma musicale che vide protagonisti di undici concerti di alto livello quattordici artisti e gruppi provenienti da varie regioni d'Italia.
Questa terza edizione-che nasce tra le polemiche per l'allestimento ridotto, sia come durata sia per la limitata presenza di artisti-offre un percorso denominato "La via degli Iblei" che si svolgerà dal 1 al 4 agosto nei paesi di Palazzolo A., Cassaro, Ferla, Buscami. L'assessore Magnetti si è prodigato, con ampio ricorso ad eufemismi, nel tentativo affermare la tesi che, in base al finanziamento stabilito(di 25.000 euro, contro gli 80.000 del primo preventivo, pari alla cifra stanziata per la scorsa edizione), l'amministrazione ha inteso valorizzare i quattro centri montani, avvalendosi del prezioso apporto di Carlo Muratori per non fare morire la rassegna, che aveva assunto connotati precisi nell'ambito delle manifestazione nazionali, tanto da suscitare l'interesse dell'Archivio delle manifestazioni culturali della regione siciliana. Ed è proprio il rigore e la competenza di Carlo Muratori a garantire sul livello qualitativo della manifestazione culturali della regione siciliana. Ed è proprio il rigore e la competenza di Carlo Muratori a garantire sul livello qualitativo della manifestazione. Per evidenti ragioni di budget sono stati invitati solo musicisti siciliani, ma si tratta di validissimi artisti che il pubblico siracusano avrà modo di apprezzare. Il cast della rassegna comprendente la cantautrice palermitana Sara Cappello, da diversi anni impegnata a rielaborare e rielaborare e ricercare brani della nostra tradizione musicale dialettale ed a creare uno suo nuovo repertorio nello stile della tradizione, da più parti definitiva al nuova Rosa Balistreri; il cantastorie catanese Luigi Di Pino, che ha presenziato alla conferenza stampa dandoci un saggio della sua bravura, impegnato a portare la tradizione siciliana tra i conterranei del nord e l'Italia e all'estere; gli Gnorri gruppi di musicisti lentinesi e catanesi le cui musiche, di stampo medievale e popolare, vengono sviscerate e adattate dentro un sound moderno, tra melodie graffianti e morbide in cui l'espressione di ogni strumento diviene ricerca; i Melthemi , le cui musiche variopinte e multiritmiche ci offrono un viaggio in note attraverso le culture che si affacciano sul Mediterraneo; dulcis in fundo, Carlo Muratori, quest'anno anche nella veste ufficiale di artista partecipante alla rassegna, con il suo consolidato repertorio eseguirà un concerto basato sui brani del suo ultimo lavoro discografico "Plica Colonica". Filo conduttore tra le varie esibizioni, il desiderio di fare musica di qualità, che raramente si vede in televisione ma che privilegia il rapporto con il territorio, che rivaluta il dialetto siciliano anche con il fine di preservarne la memoria di fronte all'avanzata inesorabile e quotidiana della globalizazzione che omologa e cancella le identità culturali. Il programma della rassegna prevede, in dettaglio: 1 Agosto 2002 Palazzolo A: Basilica di S. Paolo/ore 21:00 concerto Luigi di Pino, Carlo Muratori, Gnorri; 2 agosto 2002, Cassaro, Piazza Matrice/ ore 21:00 concerto di Sara Cappello , Carlo Muratori, Gnorri; 3 agosto 2002, Ferla, Scalinata Cappuccini/ ore 21:00 concerto di Sara Cappello, Calo Muratori, Melthemi; 4 Agosto 2002 Buscemi: Cortile delle scuole/ ore 21:00 concerto di Luigi Di Pino, Gnorri, Melthemi.
Lithos è, ancora una volta, l'occasione di ascoltare musica di qualità, musica etnica che parla la lingua dei nostri padri, contestualmente ad una viaggio nel fascino delle architetture barocche e dei musei etno-antropologici: Palazzolo Acreide con la Casa museo di Antonino Uccello,Cassaro con le sue Chiese di candida pietra, Ferla con i suoi palazzi, i conventi, le Chiese; Buscami, indimenticabile paesemuseo.
Alberto Lo Passo


---------------------------------------------------------------------------