Untitled Document
   
i luoghi della memoria artisti
:: Home :: Scrivici ::  
:: Photo live

Giovedì, 18 aprile 2019  
12:21:44

Warning: include(D:\Inetpub\webs\rassegnalithosit\2002\inc\counter.php) [function.include]: failed to open stream: No such file or directory in D:\Inetpub\webs\rassegnalithosit\2002\inc\menu.php on line 219

Warning: include() [function.include]: Failed opening 'D:\Inetpub\webs\rassegnalithosit\2002\inc\counter.php' for inclusion (include_path='.;C:\PHPVersions\PHP52\includes') in D:\Inetpub\webs\rassegnalithosit\2002\inc\menu.php on line 219
 
Copyright 2000/2002 Associazione Folkstudio
All rights reserved 
CREDITS


> I luoghi della memoria
LA VIA DEGLI IBLEI
"Vacci cuntenti e nun t'abbannunari - cu s'abbannuna di la pena muori!".
Così urla il contadino al cavallo; al centro dell'aia, per la trebbiatura, la spagliata. Il canto da me registrato a Ferla ha la cadenza ed il mèlos tipico degli altipiani Siracusani: il suono ibleo. Questo deriva, probabilmente, dalla dolcezza di quel territorio, dal bianco delle sue cave, dagli intensi profumi di platani, lecci e roverelle.
La zona montana della provincia di Siracusa, l'altipiano degli Iblei, caro a Cerere, è morfologicamente una terra di confine, o di continuità con il Maghreb tunisino, nella quale l'intricata rete di muri a secco testimonia una antica presenza dell'uomo.
L'abitante di quei luoghi, da sempre rispettoso della natura e dei suoi ritmi, è stato dedito alla pastorizia e al lavoro nei campi. La melodia del suo canto, l'accento inconfondibile della sua parlata, non si è plasmato così… per caso!
Il suono è una frequenza che reagisce, modificandosi, alle temperature, ai colori, a tutte le vibrazioni contigue che concorrono a formarlo; ogni corpo, vivente o minerale, ha una sua vibrazione che influenza l'ambiente circostante. Il suono, il canto crea zolle di terra, fiumi, pietre, montagne, uomini, e viceversa.
La terza edizione di Lithos vagherà per questi luoghi incantati: Palazzolo, Cassaro, Ferla, Buscemi.
Sarebbe uno sbaglio non approfittarne per coglierne il fascino e restarne ammaliati.

Il Direttore artistico
Carlo Muratori
:: PALAZZOLO
:: CASSARO
:: FERLA
:: BUSCEMI